Destinazione turistica perfetta per vacanze brevi o lunghe permanenze, Otranto, sul versante adriatico, è un piccolo gioiello della costa salentina.

Le acque turchesi, gli edifici bianchi e le rocce sommerse fanno di Otranto un vero e proprio paesaggio da cartolina. La città si trova in provincia di Lecce, ed è il punto più a est d’Italia ed è per questo conosciuta come la Porta d’Oriente.

Terra di conquista, Otranto ha subito diverse dominazioni che ne hanno lasciato traccia nell’architettura storica e nelle tradizioni millenarie.

Cosa vedere a Otranto

Una tra le principali attrazioni della città di Otranto è la Cattedrale con i suoi meravigliosi mosaici risalenti al XII secolo. Si tratta di un lavoro affascinante realizzato da un monaco chiamato Pantaleone. Le immagini raffigurate nel mosaico sono storie religiose, figure mitologiche e persino pagane. La Cattedrale, inoltre, conserva al suo interno le ossa degli 800 martiri otrantini uccisi durante l’assedio saraceno del 1480.

Nei vicoli all’interno della città vecchia, c’è poi da vedere la chiesa bizantina di San Pietro. Si tratta di un bellissimo edificio in cui ci sono degli affreschi e in passato è stata la chiesa principale della città.

Il Castello Aragonese è, invece, una possente costruzione dal fascino impareggiabile: merita assolutamente una visita. L’edificio attuale è del XV secolo, sebbene sia stato costruito su una delle prime fortezze di Federico II. È aperto al pubblico e ospita talvolta mostre temporanee.

A passeggio per i vicoletti di Otranto

I vicoli del centro storico di Otranto sono molto suggestivi e si presentano ricchi di bar e ristoranti tipici dove assaporare i gusti della tradizione culinaria salentina. Inoltre, i vicoli del borgo otrantino pullulano di negozietti e botteghe dove acquistare souvenir e tanto altro.

Non può mancare una passeggiata sul lungomare in coppia, con gli amici o con la famiglia. Si può godere di tutta la magai della città sorseggiando un drink o gustando un pranzo leggero mentre si ammira il porto e la baia.

Le spiagge di Otranto

La spiaggia su cui si affaccia la città è piccola e particolarmente affollata nei mesi estivi. L’ideale è goderne nei soleggiati giorni di maggio.

La costa fuori Otranto è invece rinomata per la sua bellezza. Nelle immediate vicinanze del centro cittadino si trovano delle spiagge che sono degli autentici gioielli. Queste località sono facilmente raggiungibili se si dispone di un’auto, o noleggiandone una. Inoltre si può usufruire del servizio di autobus estivo da e per le più popolari località balneari. Nella parte nord di Otranto ci sono le bellissime spiagge sabbiose di Baia dei Turchi e dei Laghi Alimini, mentre a sud si trova Porto Badisco, che si propone con una pittoresca insenatura rocciosa.

Dove soggiornare a Otranto

Ognuna delle località di Otranto presentano mare limpido e spiagge tra le più incantevoli d’Europa, ed è per questo motivo che le zone limitrofe al centro cittadino rappresentano una meta molto ambita da parte di moltissimi turisti.

Vicinissimo ai Laghi Alimini sorge l’Hotel Koinè, un complesso a 4 stelle dotato di un immenso e verdeggiante giardino ideale per il massimo comfort dei turisti che lo scelgono come soggiorno.

La struttura è assolutamente consigliata per chi ricerchi una vacanza sul mare all’insegna di comfort e relax. Il benessere dell’ospite, che può usufruire di una splendida piscina idromassaggio, è al centro della filosofia dell’hotel.

Chiara Parisi
Giornalista Pubblicista dal 1993, ho collaborato per anni con 2 testate locali nel Salento. Nel 2018, ho raccolto la sfida proposta da Chiara Galiberti e ho deciso di diventare Direttore di AmicoTravel.it.