Il lago di Braies è un luogo magico incastonato tra le alte vette delle Dolomiti, a circa 100 km da Bolzano. Una visita cui potrebbe essere inserita in un itinerario di viaggio che preveda anche un soggiorno nel territorio.

Le sue acque di colore smeraldo, che peraltro riflettono la bellezza delle vette appenniniche, fanno sognare ad occhi aperti. Vediamo, dunque, come poter organizzare al meglio un viaggio con meta il Lago di Braies e cosa fare.

Una passeggiata sui sentieri che circondano il Lago di Braies

Sono tante le attività da fare durante un soggiorno nei pressi del lago di Braies, in Alto Adige. Una terra meravigliosa, che l’uomo, fortunatamente, si limita a curare e custodire, capace di offrire numerosi spunti per trascorrere momenti felici.

In particolare, potreste fare un giro intorno al Lago seguendo il sentiero che inizia sulla sponda destra e porta a Malga Foresta. La passeggiata, di norma, è a piedi, ma ciò non toglie che si potrebbe pensare anche ad una bici oppure scegliere dei cavalli accedendo alle tante offerte a disposizione dei turisti.

Mentre si passeggia, si può godere di una vista mozzafiato anche grazie ai tratti suggestivi che si incontrano lungo i sentieri. Da notare che la percorrenza di tutto il lago richiede almeno un paio di ore, soprattutto se ci sono bambini. È opportuno, infatti, attrezzarsi magari con qualche bottiglietta d’acqua e snack.

Una valida alternativa alla passeggiata è il giro in barca.

Pic-Nic e visita al Parco Naturale Fanes – Senes – Braies

Magari dopo aver fatto un’escursione in barca, oppure percorso il sentiero che gira intorno al Lago, ci si può concedere una pausa con un picnic.

Lungo il lago, infatti, ci sono diverse aree attrezzate che permettono di accomodarsi e di consumare qualsiasi genere di prodotto. Non c’è cosa più bella che mangiare insieme alle persone care e poter godere di una vista mozzafiato in uno dei posti naturali più belli del mondo!

Nelle vicinanze del lago di Braies ci sono anche altre attrattive naturali, come, per esempio, il Parco Naturale Fanes – Senes – Braies. Si tratta di una zona protetta ormai da oltre 40 anni che copre un territorio che va a toccare diversi comuni, tra cui quello di Badia, Valdaora, Marebbe e Braies. Non a caso, dal 2009, questo parco naturale è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Da sottolineare che in questa zona non c’è soltanto il lago di Braies, ma tanti altri laghi e corsi fluviali come quello di Dobbiaco. Tra le escursioni da fare c’è la visita a Prato Piazza che rappresenta, a tutti gli effetti, la terrazza panoramica sulle Dolomiti. Si trova a circa 2 mila metri di altezza sul livello del mare e il colpo d’occhio è notevole. Sarà un po’ come ritrovarsi nel celebre film e cartone animato Heidi. Non è raro ritrovarsi davanti mucche che pascolano serenamente, rifugi alpini nei quali assaporare formaggi, salumi e tanti altri prodotti tipici del territorio.

Inoltre, se si sceglie il Lago di Braies come destinazione delle proprie vacanze natalizie, ci si potrà immergere in un’atmosfera incantata con tanto di Mercatini e il meglio dell’arte e delle tradizioni di questo pezzo d’Italia.