È iniziato ufficialmente il periodo di Carnevale, che si concluderà il 25 febbraio con il martedì grasso.

Ecco allora dove andare in Italia per trascorrere le vacanze del Carnevale, scegliendo tra quelle città che hanno fatto di questa ricorrenza un vero e proprio richiamo turistico e culturale. In queste località sarà festa grande, mescolata alla tradizione locale e alla storia di piccoli e grandi centri.

Un modo per regalarsi un periodo di relax e divertimento per tutta la famiglia, valorizzando le mete nazionali e scoprendo luoghi suggestivi e ricchi di attrazioni.

Il Carnevale di Venezia

È forse il Carnevale più famoso e amato d’Italia, dove si intrecciano fascino, mistero e divertimento sfrenato. L’intera città è come se tornasse indietro nel ‘700, con sue elegantissime maschere divenute tra i più ambiti souvenir.

Trascorrere a Venezia il Carnevale è la scelta che accontenta tutti e permette di godere di alcune tra le tradizioni più antiche e suggestive, tra cui il Volo dell’Angelo o la Festa Veneziana.

Venezia non è solo una città romantica, ma anche un luogo dove i bambini possono divertirsi con il Carnevale dei ragazzi alla Biennale, pensato proprio per i più piccoli.

Il Carnevale di Viareggio

Da Venezia, città romantica per antonomasia, si può visitare Viareggio.

Non solo potete assistere alle maestose sfilate, ma anche visitare gli hangar in una cittadella-laboratorio appositamente pensata per questa destinazione. Colpisce vedere come per un anno intero ci si dedichi esclusivamente a costruire questi capolavori, che lasciano grandi e piccini a bocca a aperta.

Il Carnevale di Acireale

L‘Italia, da nord a sud, vanta tradizioni centenarie per i festeggiamenti carnevaleschi, come per esempio ad Acireale. È uno dei pochi centri del Sud Italia che ha fatto di questa festa un appuntamento attesissimo anche dalle città vicine: musica, colori, arte, teatralità e sfoggio delle innate capacità degli artigiani di costruire carri che lasciano senza fiato.

Acireale è una città barocca ricca di luoghi da visitare e da cui ci si può muovere per fare tappa nei centri vicini, come Taormina e Catania. Storia, panorami marini e clima mite favoriranno una vacanza da ricordare.

Le vacanze di Carnevale a Putignano

Putignano, in Puglia, è un altro dei centri del sud che ha fatto del proprio Carnevale un vanto. Pare risalga al XII secolo e sia il più lungo in assoluto in quanto prende il via il 26 dicembre, subito dopo Natale, per concludersi, come tutti gli altri, il martedì grasso.

A Santo Stefano ritroviamo la tradizione detta “della Propaggine”, durante la quale si recitano in dialetto componimenti satirici.

Il Carnevale a Ronciglione

A una manciata di km dalla capitale si possono trascorre le vacanze al Carnevale di Ronciglione, vicino Viterbo. Si tratta di festeggiamenti leggermente diversi dal solito, infatti, le sfilate di carri sono affiancate a una tradizione ancora più forte, che è quella della rievocazione storica medioevale, tra cavalieri, dame, fino a un palio chiamato Cavalcata degli Ussari, in ricordo della dominazione francese.

Si portano in scena anche spettacoli come il ballo tradizionale del salterello e le bande musicali che sfilano per le vie del centro.

Le vacanze di Carnevale a Ronciglione offrono la possibilità di visitare la Tuscia, con i suoi paesaggi pittoreschi, per poi passare alla bella Viterbo, detta “città dei Papi”, con i suoi vicoli medioevali tutti da ammirare.

Da qui non è lontana Roma, che offre un vero e proprio museo a cielo aperto per un viaggio nei fasti dell’impero, tra bellezze uniche tra Colosseo, Pantheon, Fontana di Trevi e innumerevoli altri monumenti.

Il Carnevale ad Oristano

Anche in Sardegna c’è l’appuntamento con il Carnevale, più precisamente ad Oristano, dove si può assistere alla famosa Sartiglia.

Si tratta di una gara a cavallo, una giostra medioevale tramandata dai Saraceni e arrivata fino ad oggi ad allietare le migliaia di visitatori che assistono a questo spettacolo. Tra l’altro, il giorno successivo si volge anche la Sartiglia dei bambini (detta in dialetto sardo “sa Sartigliedda”).

La Sardegna offre località da sogno per una vacanza che può soddisfare davvero tutti, dai bambini agli adulti. La città di Oristano è ad impianto medioevale, e quindi si possono ammirare torri, palazzi ed edifici religiosi. Da non perdere una visita al porto fluviale di Bosa, unico nella Sardegna, e ai i siti nuragici.