Quando si noleggia un’auto e si ha con sé dei bambini piccoli, il seggiolino in dotazione non è solo importante per la sicurezza, ma è anche un obbligo di legge.

I rischi

Per i bambini fino a 150 cm di altezza, il seggiolino è infatti necessario, altrimenti si rischia una multa da 80€ a 323€. Inoltre, se l’infrazione viene commessa per almeno due volte in due anni, si subirà la sospensione della patente da quindici giorni a due mesi.

Questo è previsto dall’art. 172 del Codice della Strada e le stesse regole si applicano all’impiego della cintura di sicurezza per gli adulti.

Il Codice della Strada prevede anche che chiunque, pur rispettando formalmente tutti gli obblighi, di fatto ostacoli il funzionamento del seggiolino, della cintura e di altri dispositivi di sicurezza, potrà incorrere in una sanzione tra i 40€ e i 162€.

Infine, nel caso in cui il bambino sia posizionato sul seggiolino in posizione contraria alla marcia, sul sedile anteriore, sarà obbligatorio disattivare l’airbag, per la sua sicurezza.

Tipi di seggiolino

Un’altra normativa rilevante è la UNECE R44/04, che suddivide i seggiolini in categorie: gruppo 0 per bambini con peso inferiore ai 10 kg, gruppo 0+ per bambini con peso inferiore ai 13 kg, gruppo 1 per bambini di peso tra i 9 e i 18 kg, gruppo 2 tra i 15 e i 25 kg e gruppo tre per bambini tra i 22 e i 36 kg.

La legge richiede inoltre che i seggiolini per bambini sotto i 125 cm di altezza siano dotati di schienale.

Sistema di allarme: a breve obbligatorio

Di recente è stata anche approvata una legge che renderà obbligatorio un sistema di allarme per prevenire l’abbandono dei bambini in auto, che nei periodi estivi ha provocato fin troppe tragiche morti. Questa legge però non è ancora in vigore e si prevede lo sarà a partire da novembre. Chi non la rispetterà, rischierà un’ulteriore multa.

Portarsi il seggiolino da casa

Quando si noleggia un’auto, alcune compagnie permettono anche di pagare un extra per un seggiolino. Sebbene questo possa sembrare comodo, spesso le compagnie si rifiutano di montare il seggiolino, lasciando il cliente obbligato a montarlo da sé. Può quindi risultare conveniente, per chi già ne ha uno, portarselo da casa e risparmiare anche.

In questo caso è però importante verificare che lo specifico modello di seggiolino che si possiede sia adatto all’auto da noleggiare, per quanto concerne le sue dimensioni e la lunghezza della cintura di sicurezza, che dovrà poter avvolgere per bene il seggiolino e quindi il bimbo.

Chiara Galiberti
Sono Chiara, e amo viaggiare fin da piccola. Laureata in Filosofia, ho deciso di intraprendere un viaggio per scoprire luoghi a me sconosciuti. Ho scritto su diversi travel blog, prima di entrare a far parte della famiglia di AmicoTravel.