Organizzare un viaggio in Sicilia significa aggirarsi tra città d’arte e siti archeologici, essendo stata l’isola vero e proprio crocevia di popoli e culture.

L’altro aspetto che affascina dell’isola sono i suoi paesaggi e le coste la fanno da padrone, tra borghi marinari, calette nascoste e spiagge da sogno. In particolare la costa sud-est della Sicilia, nel tratto tra la provincia di Agrigento e quella di Ragusa, custodisce alcune delle più belle spiagge della Sicilia.

Le più belle spiagge nel ragusano

La provincia di Ragusa è nota a molti per aver ospitato il set di una delle serie tv più amate, “Il commissario Montalbano“, tratta dai romanzi di Camilleri. La casa del protagonista è a Punta Secca, graziosa frazione balneare di Santa Croce Camerina. Sono però anche altre le spiagge che incantano i turisti, come ad esempio quelle che sorgono a Ispica. Qui si trova Porto Ulisse, dove secondo la leggenda approdò l’eroe narrato da Omero nel suo peregrinare nel Mar Mediterraneo. Questa insenatura riparata dai venti è bagnata da acque limpide e quasi sempre calme, con il bianco promontorio di Punta Castellazzo a vegliare sulla spiaggia, con in cima i resti della fortezza costruita a difesa della stessa baia.

Restando a Ispica non si può non citare Santa Maria di Focallo, un lunghissimo arenile sabbioso, incorniciato alle spalle dalla ricca vegetazione punteggiata di eucalipti e acacie.

La Spiaggia di Maganuco sorge invece a Pozzallo, nota frazione di Modica, uno dei borghi più belli della Sicilia che ha dato i natali allo scrittore Salvatore Quasimodo. La spiaggia sabbiosa è un vero incanto, con le dune sabbiose punteggiate da vegetazione costiera a incorniciarla alla perfezione. È meta degli appassionati di sport acquatici come surf e wind-surf, essendo abbastanza ventosa e con un mare sovente agitato.

Sempre a Pozzallo si trova la grande distesa sabbiosa di Simpieri, a Scicli. Alle sue spalle si stende una lunga pineta che culmina in una piccola scogliera dalla quale in molti si esibiscono in divertenti tuffi.

A Scoglitti, sempre in provincia di Ragusa e nel cuore della splendida Riserva Naturale di Randello, sorge l’omonima spiaggia. L’arenile si trova precisamente nei pressi di Punta Braccetto ed è composto da sabbia dorata, con molte conchiglie trasportate dalle maree sparse qua e là. Alle spalle della spiaggia un fitto bosco ricco di mirti, eucalipti e soprattutto pini di Aleppo offre la tanto desiderata frescura e ombra durante le calde giornate estive.

Le spiagge più belle della provincia di Agrigento

Spostandosi più a ovest rispetto a Ragusa, si incontra il tratto costiero parte della provincia di Agrigento, dove si trovano spiagge splendida, come ad esempio Capo San Marco a Sciacca. Si arriva percorrendo la strada in direzione Baia Renella e due promontori, Capo Granitola e Capo Bianco, la cingono ai due lati. La spiaggia è dorata mentre il mare è subito particolarmente profondo, quindi consigliata la balneazione solo agli abili nuotatori.

A Palma di Montechiaro, invece, è possibile godersi bagni di sole e di mare presso la Spiaggia di Castellazzo. Questo tratto costiero si rivela un bellissimo susseguirsi di calette, intervallate da scogli gessosi e scogliere piuttosto alte. Il fondale non è sabbioso ma sassoso e questo contribuisce a rendere il mare ancora più limpido e trasparente.

Quando si pensa alla costa agrigentina, non si può non citare la meraviglia naturalistica vanto della Sicilia: si tratta della Scala dei Turchi a Realmonte. Parliamo della candida falesia rocciosa plasmata dagli elementi come una monumentale gradinata, quasi come se fosse stata scolpita dal più geniale degli artisti.

Il suo colore è giustificato dalla roccia che la compone, fatta appunto di roccia di natura argillosa e calcarea. Il nome, invece, rievoca racconti secondo i quali i pirati ormeggiavano le loro navi proprio nei pressi di questa falesia, al fine di raggiungere agilmente l’entroterra e depredarlo. Ai piedi della Scala dei Turchi si stende una piccola spiaggetta di sabbia, stretta tra il mare turchese e la retrostante scogliera.

Non si può non citare poi la Spiaggia dei Conigli a Lampedusa, compresa nella provincia di Agrigento. Questa rientra nella spettacolare “Riserva Naturale Orientata Isola di Lampedusa” ed è talmente incontaminata da essere habitat delle tartarughe caretta-caretta. La sabbia è bianca come il talco, il mare presenta colorazioni caraibiche mentre i fondali sono molto bassi per parecchi metri.