Zanzibar da sempre conosciuta come una tra le mete di mare più quotate al mondo, cela molti scenari meno marittimi che non devono di certo essere trascurati.

Prima di tutto è giusto far presente che, a differenza di quanto in molti pensano, per Zanzibar si intende il nome di una città e non di un’isola.

Zanzibar, infatti, è la città principale dell’isola sulla quale è collocata, il cui nome è Unguja … gioiello prezioso di un arcipelago tanzaniano.

Nei pressi di questa città le mete che meritano assolutamente di essere esplorate sono veramente tante: scopriamo quelle più belle.

Stone Town

Stone Town è in assoluto un cavallo di battaglia di tutte le agenzie turistiche del posto!

Questa escursione prevede un itinerario tra viottoli e imponenti palazzi in stile arabo, tra cui il Palazzo delle Meraviglie, il Forte Arabo, la Chiesa Anglicana e la Casa di Freddy Mercury (in cui è nato).

Coronano il tour il Mercato Centrale e l’Antico mercato degli schiavi.

Solitamente questo giro viene fatto terminare con un momento di ristoro su di una terrazza all’aperto, all’ora del tramonto.

Tour delle Spiagge

In molti scelgono Zanzibar proprio per il mare: ecco quindi che non può mancare un tour delle spiagge!

Il tour ha inizio al porto di Stone Town (Zanzibar City), prosegue su Prison Island, dove solitamente si fa visita alle antiche prigioni e alla colonia di tartarughe giganti.

Si continua poi sull’Isola di Bawe, conosciuta per le sue immersioni presso la barriera corallina e si termina il tour con la visita di Nakupenda Beach.

Dolphins tour a Kizimkazi

Non solo tartarughe giganti: a Zanzibar è anche possibile ammirare dei bellissimi esemplari di delfini!

La Baia di Kizimkazi viene raggiunta solitamente verso le 6 del mattino per poi salpare verso il largo alla ricerca dei delfini con cui poter addirittura fare il bagno!

Per questa escursioni è importante però un grande requisito, ovvero la pazienza del cercare questi splendidi animali.

Dispensario e Butterfly Center

Il Dispensario e il Butterfly Center sono due tappe imperdibili, più che delle vere e proprie escursioni. Non richiedono neanche molto tempo per essere visitati!

Il Dispensario è collocato a nord rispetto al centro storico di Zanzibar, viene chiamato anche Palazzo delle Meraviglie poiché è impreziosito da bellissimi mosaici e decorazioni varie, specialmente nei balconi. Al suo interno si trova un museo narrante la storia della città.

Il Butterfly Center invece si trova a 50 minuti di macchina da Zanzibar e racchiude numerosi esemplari di farfalle locali.

Jozani Forest

Jozani Forest è il Parco Nazionale dell’isola, conosciuto soprattutto per la presenza delle scimmie rosse.

Un’escursione intensa che prevede lunghe camminate ripagate dalla bellezza della foresta.

Al fine di approcciarsi nella giusta maniera alla flora e alla fauna del posto è importante essere accompagnati da un esperto del posto.

Chumbe Island

In un paradiso terrestre come Zanzibar non può di certo mancare una Riserva Marina Naturale con barriera corallina annessa. Qui troviamo 200 specie di coralli e 400 di pesci, oltre che numerosi esemplari di delfini e tartarughe. Chumbe Island infatti è una meta molto consigliata per gli amanti dello snorkeling.

Queste sono solo alcune delle attrazioni più belle di Zanzibar. La città offre innumerevoli opzioni adatte a tutte le età per le quali ovviamente si deve tenere conto anche dei tempi di spostamento e di attesa, specialmente se viaggiamo con bambini a seguito: ma ne varrà assolutamente la pena!

A questo punto non resta che preparare le valigie e… partire!