La Moldavia è una terra straordinaria caratterizzata da distese verdi ricche di vigneti, monasteri e tradizioni antiche che tutt’ora resistono.

Spesso poco gettonata, questa nazione nasconde un fascino intrigante ed offre itinerari e spunti tutti da scoprire. L’ospitalità che caratterizza il popolo moldavo è davvero eccezionale: durante tutta la permanenza sarete accolti in maniera positiva con “Noroc!”, la parola utilizzata per dare il benvenuto, per accogliere e salutare.

Potrete sentirvi sempre come a casa, soprattutto nelle piccole località e nei villaggi, dove gli abitanti faranno di tutto per farvi sentire a vostro agio. Le tradizionali case moldave prevedono sempre una stanza in più per gli ospiti, a segno del carattere ospitale che caratterizza questa terra.

Paesaggi bucolici e buon vino

La Moldavia è la terra ideale se amate il vino. Non mancano, infatti, cantine vinicole da provare, generalmente immerse nel verde ed in contesti dalla scenografia eccezionale. La terra vi offre l’opportunità di assaporare varie tipologie di vini bianchi, rossi e da fine pasto.

L’azienda vinicola Milestii Mici è facilmente visitabile, trovandosi a circa 20 minuti dall’aeroporto di Chisinau, e merita una visita perché è possibile attraversare i tunnel delle cantine con il proprio mezzo, transitando tra storia e botti di vino.

Le gallerie formano un intricato labirinto di 200 km ed è possibile partecipare a tour guidati oppure scegliere tra una degustazione o una cena accompagnata da violinisti locali per farvi calare nell’atmosfera tradizionale moldava.

Il Monastero Orheiul Vechi ed il villaggio di Butuceni

Il Monastero Orheiul Vechi è luogo di interesse storico-culturale può essere raggiunto noleggiando un’auto, partecipando a visite guidate oppure con il pullman dedicato con corse giornaliere. Infine, anche i taxi effettuano la tratta per un costo di circa 30 euro a/r.

Il complesso monastico è molto antico (risale circa al XIII secolo) ed è inserito all’interno di uno scenario davvero particolare. Per la visita è necessaria un’intera giornata, così da godere pienamente ogni aspetto del luogo.

Butuceni, invece, si trova a circa 50 km dalla capitale ed è un villaggio davvero particolare situato ai piedi del complesso monastico e raggiungibile a piedi attraverso il sentiero o la scalinata. Il villaggio è formato da un’unica strada sterrata e poche piccole case; qui potrete trovare la parte della Moldavia “verace e ruspante”, quella fortemente legata alle tradizioni e al passato.

La Transnitria

La Transnitria è uno Stato nello Stato, praticamente l’ultimo ricordo dell’URSS. Visitarla vi farà tornare ai tempi della Guerra Fredda.

La regione si è auto-proclamata indipendente dopo il crollo dell’Unione Sovietica rifiutando l’autorità della Moldavia e di altri organi superiori. La statua di Lenin che ancora si erge di fronte al Municipio della capitale Tiraspol rappresenta l’attaccamento alla storia di questo luogo.

Per poter visitare la Transnitria è necessario registrarsi alla dogana e dichiarare quanto tempo desiderate trascorrere nell’area. Durante la permanenza potrete visitare la capitale Tiraspol, la fabbrica di caviale “Acquatir” e quella di cognac “Kvint”, tappa d’obbligo se amate questo liquore venduto a prezzi davvero convenienti.

La capitale Chisinau

Al primo impatto la capitale può non incuriosirvi per questo è meglio andare alla scoperta graduale del luogo. Tra i luoghi di interesse trovate sicuramente la Cattedrale e la Porta Santa, chiamata anche Arco di Trionfo. Tuttavia Chisinau è molto di più perché potrete perdervi tra le vie della città sino a raggiungere il Municipio dove potrete anche fare due passi nel carinissimo mercatino dell’artigianato moldavo. L’area è molto caratteristica e non mancheranno donne vestite in abiti tradizionali che si recano a messa né uomini

che giocano a carte o a scacchi nel parco adiacente alla zona del mercatino. Non trascurate una passeggiata nella capitale perché ne rimarrete di sicuro molto affascinati.

A Chisinau troverete tantissimi luoghi in cui assaggiare la placinta. Si tratta di una ricetta tipica moldava, servita come antipasto oppure come spuntino da passeggio. La placinta è formata da quattro strati di pasta sfoglia a base di uova e farina, riempita con vari ingredienti. La versione originale è quella farcita con diversi tipi di impasti con farine differenti e formaggi, ma oggi ne potete trovare tantissime versioni differenti, comprese quelle dolci. Non vi resta che assaggiarle tutte e scegliere la vostra preferita.