L’Africa è indubbiamente un continente che affascina numerosi turisti. Da nord a sud è attraversata da una grande varietà di climi, habitat, flora, fauna, culture ecc. Tuttavia, è importante che i viaggiatori adottino le giuste precauzioni prima di partire.

Tutto quello che bisogna sapere in ambito sanitario

Una volta organizzato il viaggio, in base alla zona nella quale si soggiornerà bisognerà consultare l’elenco dei vaccini obbligatori o consigliati. In ogni caso, prima di partire per un viaggio in questo continente sarà necessario seguire la profilassi malarica. Inoltre, è sempre consigliabile dotarsi di prodotti repellenti per zanzare, creme e eventualmente indumenti adatti a coprire la pelle delle braccia e delle gambe.

Un altro problema di natura sanitaria che può interessare i viaggiatori che si recano in Africa sono i disturbi che coinvolgono l’intestino e lo stomaco. La grande quantità di mosche, l’acqua con la quale viene cucinato il cibo e molti altri fattori possono determinare disagi, quali nausea, problemi intestinali ecc. Per questa ragione è sempre consigliabile assumere fermenti lattici prima, durante e dopo il soggiorno nel continente africano. Inoltre, è sempre buona norma prestare molta attenzione agli alimenti e alle bevande che si assumono.

Il clima e le temperature

In base alla zona nella quale si soggiornerà è possibile incontrare climi e temperature differenti.

Il nord Africa, infatti, presenta un clima mediterraneo, caldo e soleggiato durante il giorno. Tuttavia durante la notte vi sono forti escursioni termiche.

Nella zona centrale il clima è piuttosto estremo: la stagione secca vede temperature molto alte e afose mentre quella delle piogge prevede tifoni e eventi atmosferici, talvolta anche estremi, con forte pioggia, vento e umidità.

Infine, la zona del sud Africa presenta un clima tropicale, soleggiato, umido, piovoso e caldo durante gran parte dell’anno.

Indumenti: cosa mettere nella valigia?

Come accennato precedentemente, durante un soggiorno in Africa si possono incontrare diversi climi e temperature. Pur soggiornando nella stessa città, di giorno in giorno si possono registrare temperature molto differenti. Dunque è sempre opportuno portare con sé indumenti leggeri e estivi quali t-shirt, shorts, pantaloni leggeri e top o camicie di lino in tessuti freschi.

Per proteggersi dal freddo della sera o far fronte a eventuali acquazzoni sono necessari anche una giacca a vento o un impermeabile con cappuccio, un pullover e un paio di jeans.

Infine, per quanto concerne le calzature, sarà necessario avere con sé ciabatte per il mare, sandali e sneakers comode per le escursioni a piedi.

Documenti e visti

Per recarsi in Africa è necessario possedere un passaporto in corso di validità e, per alcuni Paesi, un visto. Per ottenerlo è possibile rivolgersi all’ambasciata o all’agenzia di viaggi con la quale si è prenotato il soggiorno. Alcuni Paesi del continente (come il Sudafrica) non richiedono questo documento per l’ingresso nel Paese.

Chiara Galiberti
Sono Chiara, e amo viaggiare fin da piccola. Laureata in Filosofia, ho deciso di intraprendere un viaggio per scoprire luoghi a me sconosciuti. Ho scritto su diversi travel blog, prima di entrare a far parte della famiglia di AmicoTravel.