La bellezza dell’Italia sta nella capacità di fornire al turista attrazioni turistiche di vario genere. Infatti, il suo territorio, oltre alle città più affermate a livello mondiale, vanta la presenza di migliaia di borghi e città minori dall’irresistibile fascino culturale e storico.

Nello specifico, il Veneto è una delle regioni dall’altissima percentuale di cittadine appartenenti a questo genere. Come Feltre, per esempio, piccolo gioiello + caratteristico situato in provincia di Belluno.

Tuttavia, anziché soffermarci sulle location da visitare nel centro storico della cittadina veneta, in questo breve articolo focalizzeremo l’attenzione su 5 luoghi davvero speciali localizzati nelle sue immediate vicinanze.

Iniziamo subito questa dettagliata ed esaustiva carrellata!

Val di Lamen e i suoi sentieri

Attorno al centro abitato di Feltre sorge la Val di Lamen, ubicata più precisamente nella zona nord della città veneta, raggiungibile proseguendo in direzione delle Dolomiti Bellunesi. Questa vallata è tagliata da numerosissimi sentieri e percorsi che consentono di effettuare lunghissime passeggiate e itinerari praticando trekking e hiking.

Il più rinomato è sicuramente il Sentiero dei Covoli: da cosa deriva tale denominazione?

I covoli non sono altro che delle insenature rocciose originate dall’azione erosiva delle glaciazioni a carico della roccia calcarea che caratterizza il territorio. Tale fenomeno geologico ha consentito la creazione di veri e propri rifugi, ampiamente sfruttati dagli antichi pastori.

Oggi, il Sentiero dei Covoli è organizzato mediante molteplici itinerari lunghi circa 7 km che esplorano le aree naturali circostanti. Raggiungono altezze massime di circa 600 metri ma inframezzando il percorso con punti di sosta nei quali ristorarsi.

Ovviamente, tutto ciò dovrebbe essere svolto nel pieno rispetto della natura, dal momento che si tratta di una riserva naturale.

Osservatorio astronomico

Restando in tema natura, le ore notturne passate in montagna inducono i propri occhi a rivolgere lo sguardo in alto, grazie al ridottissimo inquinamento luminoso possibile a causa dell’altrettanto ridotta presenza di centri abitati nelle vicinanze.

Per questo motivo, alcuni appassionati di astronomia hanno fondato un vero e proprio centro astronomico, oggi ubicato nelle immediate vicinanze di Feltre. Da qui è possibile osservare le stelle e la volta celeste grazie all’ausilio di moderni telescopi e di una sala planetario.

Questa è un’esperienza unica e indimenticabile!

Per poter usufruire del servizio, è doveroso rispettare le aperture mensili predefinite, partecipandovi tramite apposita iscrizione sul sito web ufficiale.

Il pittoresco borgo di Grum

grum veneto

Nei dintorni di Feltre sorge un bellissimo villaggio immerso nella campagna veneta. Stiamo parlando di Grum, antichissimo borgo contadino gestito dai conti De Mezzan che, nelle generazioni che si sono susseguite nel corso del tempo, hanno tramandato la gestione dei poderi, dei terreni agricoli e delle abitazioni usate come punti di appoggio per ristorarsi dopo la dura vita nei campi.

All’ingresso del borgo sorge la villa padronale, dotata di un bellissimo giardino curato nei minimi dettagli. La casa padronale, inoltre, è circondata da molteplici abitazioni un tempo appartenute ai mezzadri.

In linea di massima, l’intera superficie del borgo è fiorita, cosa che lo rende incantevole ed estremamente caratteristico, nonché unico nel suo genere.

Il principale luogo di culto è la Chiesa di Santo Stefano, la quale, anticamente, assurgeva al ruolo di cappella privata dei De Mezzan. Nel borgo sorge anche il Museo Agricolo, nel quale sono contenuti i vecchi strumenti con i quali si arava la terra e si procedeva alla raccolta, oltre alle documentazioni e alle testimonianze fotografiche della passata attività agricola.

Viale di Cart

Da visitare c’è anche un lungo viale alberato, denominato Viale di Cart. Questo era un vecchio collegamento sfruttato per raggiungere le antiche dimore dei nobili feltrini. Purtroppo, tali abitazioni d’epoca non sono visitabili, dal momento che molte di esse versano in condizioni di abbandono.

Ad ogni modo, una pittoresca passeggiata sul Viale di Cart è sempre possibile, così com’è possibile intravedere le dimore dai cancelli ancora presenti.

Il Santuario di San Vittore e di Santa Corona

santuario santi corona e vittore

Il luogo religioso per eccellenza dei dintorni di Feltre è sicuramente il santuario dedicato ai Santi Vittore e Corona, patrono della città.

Tale edificio è noto per la sua ubicazione geografica. Esso, infatti, è posizionato in altura, in corrispondenza dell’accesso primario alla valle che, anticamente, serviva per gestire i pagamenti del dazio per coloro che volevano addentrarvisi.

Risalente al 1000 d.C., il santuario fu usato come punto di raccolta delle reliquie sottratte dai cavalieri crociati in epoca medievale. Internamente, sono ravvisabili elementi architettonici di grande rilevanza, come il loggiato riccamente affrescato e le spoglie dei santi patroni di Feltre.

Per visitarlo in maniera accurata, tuttavia, sono disponibili diverse guide esperte che condurranno il turista attraverso la dettagliata storia del santuario e nelle sue location interne da osservare.