Lecce è una meta turistica sempre più gettonata: offre bellezze architettoniche di inestimabile bellezza, ma anche la possibilità di immergersi in paesaggi naturali davvero suggestivi!

Visitare Lecce in sella a una moto può regalare un’esperienza entusiasmante e anche molto vantaggiosa, in quanto rende possibile accedere a zone interdette alle auto e, soprattutto, non impegna in estenuanti ricerche di parcheggi.

Lecce, dal Medioevo al Barocco

Da molti definita come la “Firenze del Sud” per i suoi numerosi monumenti in stile Barocco, caratterizzati dalla ricchezza di particolari e dall’impiego della pietra Leccese, la città offre al visitatore un impatto visivo di particolare suggestione. Particolarmente romantica diventa, poi, al tramonto, quando i vividi colori delle ore diurne attenuano le loro tonalità, regalando sfumature calde che rendono dorate le pietre calcaree delle costruzioni del centro storico.

Proprio dal centro storico è consigliabile incominciare una visita a Lecce: parcheggia la tua moto e perditi a piedi tra i vicoli interni della città! Entrando attraverso la cinquecentesca Porta Napoli, ci si trova nella parte vecchia, ricca di botteghe dove è possibile acquistare svariati prodotti artigianali, tra cui i manufatti in cartapesta dei famosi mastri cartapestai leccesi (attenzione, però, al trasporto in moto: possono essere molto delicati!).

In Piazzetta Baglivi è consigliabile una visita alla basilica di Santa Maria della Provvidenza, per poi proseguire verso la centralissima Piazza S. Oronzo, dalla caratteristica forma ovale, circondata da eleganti edifici e palazzi storici che offrono la possibilità di ammirare la miscellanea di stili architettonici, una costante di tutto il contesto urbano.

Al centro della piazza si trova con la famosa colonna dedicata al patrono della città, ma una della più affascinanti attrazioni è l’Anfiteatro di epoca romana.

Piazza Duomo è un vero gioiello dell’arte barocca, con la maestosa ed elegante Cattedrale e il Palazzo del Seminario, racchiusi in un’atmosfera intima e mozzafiato.

La Basilica di S. Croce si presenta con un insieme di elementi rinascimentali e barocchi ed è l’emblema principale dell’arte leccese.

Il Castello di Carlo V è formato da due strutture concentriche separate da un cortile e circondate da mura delimitate da quattro bastioni posti agli angoli; l’interno merita una visita per il suo valore architettonico.

Dintorni della città

Dopo aver visitato le principali attrattive della città, rimonta in sella alla tua moto e lanciati in un’avventurosa esplorazione di località suggestive.

Se ami il fascino della storia e vuoi tuffarti in un misterioso viaggio nel tempo, la meta che fa per te è Acaya: un borgo medievale in cui il tempo sembra essersi fermato. Esso conserva ancora la sua struttura fortificata! Potrai visitare il Castello, la Chiesa e le meravigliose aree naturali della Riserva Le Cesine.

Nelle vicinanze si trovano anche le spiagge di San Cataldo e Frigole, località famosa per l’arenile costituito da una sabbia finissima, simile al talco, che costeggia un mare dalle acque trasparenti.

Tutte le spiagge localizzate nei dintorni della città offrono la possibilità di ammirare paesaggi di incontaminata bellezza, tipici della penisola salentina, e facilmente raggiungibili con la moto.

Se hai tempo, lanciati in un tour alla scoperta delle coste salentine, sia sul versante adriatico sia sul versante ionico: viaggia da Lecce a Leuca e viceversa seguendo le due costiere e facendo tappa, tra le altre famose località, a Otranto e Gallipoli.

Buon viaggio!

Chiara Parisi
Giornalista Pubblicista dal 1993, ho collaborato per anni con 2 testate locali nel Salento. Nel 2018, ho raccolto la sfida proposta da Chiara Galiberti e ho deciso di diventare Direttore di AmicoTravel.it.