La Puglia è una regione che in estate permette a milioni di persone di godere di un mare spettacolare, della natura incontaminata che regala paesaggi bellissimi e del buon cibo. Il territorio pugliese è uno dei pochi territori italiani che permette a tutti di godere di ogni tipo di attività all’aperto, perché è molto vasto e variegato, comprende al suo interno numerosi paesaggi e borghi nascosti, tante specie di animali e vegetazione.

Il Salento, la penisola meridionale della regione pugliese, è il luogo ideale per tutti coloro che amano l’avventura e vogliono sperimentare nuovi percorsi turistici che portano a scoprire scenari naturali inediti.

Gli amanti delle escursioni scelgono il Salento per i suoi tanti sentieri naturali, perfetti sia per gli esperti che per le famiglie che intendono insegnare ai più piccoli la bellezza della natura. Inoltre, sempre per chi viaggia con bambini, per aumentarne il divertimento può per esempio alloggiare nel villaggio per famiglie The Village Salento, ricco di servizi e soluzioni per grandi e piccini, in quanto si può disporre in un unico posto di alloggio, ristorante, centro sportivo, piscina, animazione, miniclub e tanto altro ancora! E se poi si vorrà fare dei giri per conoscere anche le località vicine, ecco di seguito alcuni suggerimenti utili.

Luoghi da visitare in Salento

Il Salento è un territorio pugliese accogliente e molto caldo, che conserva ancora oggi le origini del passato greco e il ricordo delle numerose dominazioni che hanno modificato nel tempo i luoghi e i piccoli borghi salentini.

I campi colorati, l’incontro del Mar Ionio e del Mare Adriatico, il carattere selvaggio delle sue coste e le città colorate rendono il Salento un territorio senza pari, unico nel suo genere. Le città più belle da visitare in Salento sono tante, tra cui Lecce, Otranto, Gallipoli, Santa Maria di Leuca e Ostuni.

Lecce è, senza dubbio, tra i luoghi più affascinanti della penisola salentina, la città che ancora oggi è caratterizzata dall’arte barocca grazie ai numerosi monumenti scolpiti in pietra arenaria. Il Duomo di Lecce lascia tutti senza fiato con le sue decorazioni e la sua maestosità.

Otranto è considerata la “Porta d’Oriente” d’Italia, perché è l’unica città che si trova totalmente ad Est. La cattedrale di Otranto conserva uno dei pavimenti più belli e significativo al mondo, realizzato in mosaico e che rappresenta l’Albero della Vita.

Gallipoli è il punto di riferimento per la movida e il suo centro storico è collegato da un ponte alla città nuova. Si tratta di un luogo molto pittoresco, circondato da alte mura e popolato da locali, bar e ristoranti che in estate animano il lungomare e ospitano migliaia di visitatori.

Le escursioni da fare in Salento

Orte-Palascia

Il primo itinerario che vogliamo proporre è quello dell’area di Otranto, che prende il nome di “Orte-Palascia”. Questo percorso si estende per 7 km di terre rosse e permette d’incontrare tanti esemplari di flora locale come il salvione giallo e il vincetossico adriatico.

Il cammino è diretto al faro della Palascia, dove si trova l’osservatorio ecologico e il museo naturalistico, entrambi accompagnati da un panorama bellissimo che permette d’intravedere il falco pellegrino e il falco della regina. Sul percorso, verso la baia dell’Orte, ci si può fermare in un luogo unico: la Cava di Bauxite. Si consiglia di partire dalla Masseria Orte di Otranto e di proseguire verso sud. Gli amanti del trekking più esperti possono seguire anche il Sentiero Masseria San Giovanni.

Tre sentieri delle torri

Questo percorso parte da Marittima e permette di scegliere tre sentieri diversi:

  • Torre Lupo, con un punto panoramico bellissimo e con una flora non indifferente, che comprende specie diversificate di orchidee;
  • Tricase, che comprende dei percorsi delimitati da torre di vedetta e può essere praticato anche in bici, sia da esperti che da principianti.
  • Torre Nasparo, un sentiero che si apre all’altezza di Tiggiano, lungo 6,5 km e con un dislivello di 25 metri.

Sentiero della Grotta Azzurra e Ciolo

Il Sentiero della Grotta Azzurra, bellissimo e consigliato a tutti, parte da Alessano e si sviluppa su un percorso di 500 metri e un dislivello di 4 metri. La grotta azzurra è un luogo imperdibile che toglie il fiato per le sue mille sfumature di azzurro e conduce al Sentiero del Ciolo.

Ciolo è un luogo che richiama diverse attività sportive, tra cui anche quella del trekking, e il sentiero parte da Gagliano del Capo, estendendosi per circa 400 metri.